Approfondimento Corso

PROGRAMMA DEL CORSO IN AULA PARTE TEORICA – NORMATIVA

Riferimenti normativi: D.lgs 81/2008 e successive modifiche D.M. 10-03-1998 UNI 11473-1

  • La nuova norma di installazione e manutenzione UNI 11473-1 Gennaio 2013
  • La dichiarazione di corretta posa in opera
  • La dichiarazione di conformità
  • Lo stato generale della porta
  • Il sopraluogo di ispezione
  • La capacità di individuare eventuali difetti di installazione
  • Le informazioni che il committente deve fornire al manutentore
  • La documentazione che il committente deve fornire al manutentore
  • La proposta di contratto di manutenzione
  • Le Leggi e le Norme di riferimento
  • La sorveglianza
  • Il controllo periodico
  • La manutenzione ordinaria
  • La manutenzione straordinaria
  • I componenti e gli accessori delle porte: molle, serrature, chiudiporta, etc.
  • La sostituzione dei componenti ed il mantenimento della conformità.

PARTE PRATICA

Con il coinvolgimento diretto dei partecipanti al corso (si consiglia l’utilizzo di scarpe
antinfortunistiche e guanti)

– Presa visione delle istruzioni del produttore

– Verifica di compatibilità della porta con le caratteristiche della parete

– Verifica dell’idoneità dei sistemi di ancoraggio

– Verifiche preliminari dimensionali, planarità, squadro, soglia, etc.

– Installazione di varie tipologie di porte su diverse strutture portanti

– Verifiche da effettuare prima di fissare definitivamente la porta

– Montaggio accessori , chiudiporta e maniglioni etc.

– Controllo finale e verifica delle forze necessarie per sbloccare la porta

– Simulazione autochiusura e verifica di riaggancio dello scrocco

Interventi di manutenzione su diverse tipologie di porte tagliafuoco.

Il docente darà ai partecipanti una dimostrazione pratica in merito a tutti gli interventi di ordinaria manutenzione che normalmente si presentano al manutentore nell’adempimento del suo lavoro.

Tutti i partecipanti al corso avranno la possibilità di partecipare attivamente alla parte pratica al fine di verificare loro stessi il grado di apprendi mento raggiunto.

Molto importante nella formazione del manutentore è la conoscenza che egli deve avere in merito ai metodi di controllo delle forze di spinta necessarie per ottenere lo sblocco di unmaniglione antipanico oppure per verificare la forza di spinta di ritorno di una porta in fase di chiusura.
Queste forze devono essere contenute nei limiti delle norme tecniche di riferimento. Il dinamometro è uno dei più pratici strumenti utilizzati per questi controlli ed il docente darà ampia dimostrazione del suo corretto utilizzo.

Commenti