Approfondimento corso

La figura del Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei lavori

Il Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione dei lavori è quel professionista che, nominato dal Committente o dal Responsabile dei Lavori per i cantieri temporanei e mobili, svolge i compiti e assolve agli obblighi previsti dall’art. 98 e dall’Allegato XIV del D.Lgs. 81/08 e s.m.i..
Formazione del Coordinatore della Sicurezza

Il conseguimento dell’abilitazione professionale di Coordinatore della Sicurezza nei cantieri (da ottenersi previa frequenza con esito positivo del corso di formazione per Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori) costituisce credito formativo permanente, con obbligo di aggiornamento a cadenza quinquennale.

Obiettivi del corso

L’attività formativa proposta consente di acquisire l’abilitazione professionale necessaria per lo svolgimento delle funzioni di Coordinatore della Sicurezza nelle fasi di progettazione ed esecuzione dei lavori nei cantieri temporanei e mobili.

Contenuti del corso

I contenuti del corso sono conformi alle disposizioni del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

PARTE TEORICA
Modulo giuridico (28 ore)
– Legislazione in materia di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro.
Normativa contrattuale inerente agli aspetti di sicurezza e salute sul
lavoro. Normativa sull’assicurazione contro gli infortuni e le malattie
professionali
– Normative europee e loro valenza. Norme di buona tecnica e direttive
di prodotto
– I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi,
le responsabilità civili e penali
– Metodologie per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi
– La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri
temporanei o mobili e nei lavori in quota. Il Titolo IV del TU in materia
di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
– Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi,
le responsabilità civili e penali
– La legge quadro in materia di lavori pubblici e i principali decreti
attuativi
– La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive

Modulo tecnico (52 ore)
– Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali
– L’organizzazione in sicurezza del cantiere. Il crono-programma dei lavori
– Gli obblighi documentali da parte di committenti, imprese e
coordinatori per la sicurezza
– Le malattie professionali e il primo soccorso
– Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche
– Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo
e in galleria
– I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro, con
particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto
– I rischi chimici in cantiere
– I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima e illuminazione
– I rischi connessi alle bonifiche da amianto
– I rischi biologici
– I rischi da movimentazione manuale dei carichi
– I rischi di incendio e di esplosione
– I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati
– I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza

Modulo metodologico-organizzativo (16 ore)
– I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento (PSC),
del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza
(POS).
– I criteri metodologici per l’elaborazione: 1) del piano di sicurezza e di
coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il
fascicolo; 2) del piano operativo di sicurezza; 3) del fascicolo; 4) del
Pi.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei ponteggi; e per la
stima dei costi della sicurezza
– Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di
problemi e alla cooperazione. Teorie di gestione dei gruppi e
leadership.
– I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i
rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS)

PARTE PRATICA
– Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei
progetti, discussione sull’analisi dei rischi legati all’area,
all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni e alle loro interferenze.
– Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare
riferimento ai rischi legati all’area in analisi, all’organizzazione del
cantiere, alle lavorazioni e alle loro interferenze.

Commenti